FOTO NOTIZIE

Australia - Come arrivare e spostarsi

Aereo

Il Paese è raggiungibile da tutte le parti del mondo. Dall'Italia non esiste il volo diretto, considerata la lunga distanza. Data la vastità del territorio australiano, gli spostamenti aerei interni rappresentano un ottimo mezzo di trasporto, soprattutto per chi non dispone di molto tempo. Le maggiori compagnie aeree locali sono il Qantas e la Ansett Australia che garantiscono diversi voli giornalieri.


Treno

La rete ferroviaria è il mezzo di trasporto più efficiente dello Stato, sia per spostamenti locali che a lunga percorrenza. I treni sono veloci e ben attrezzati anche per viaggi notturni. Il viaggio si misura non in ore ma in giorni (da uno a quattro a seconda della destinazione), si vede il paesaggio cambiare lentamente, i canguri e gli emù.

I treni interstato offrono sconti fortissimi a studenti e back-packers, diventando di fatto uno dei mezzi più economici per spostarsi.


Autonoleggio

Ottima idea per girare varie località di un area (ad esempio le varie meraviglie naturali intorno ad Alice Springs, fra cui Ayers Rock), mentre non consigliabile per i grandi spostamenti.

Si guida sulla corsia di sinistra come in Inghilterra. 


Nelle maggiori città non è difficile trovare taxi ed i prezzi delle corse sono relativamente bassi.


Visto d'ingresso (necessario): 

Il visto turistico "elettronico" (ETA) ha una validità di 90 giorni ed è rilasciato contestualmente all'emissione del biglietto aereo. I cittadini italiani hanno inoltre la possibilità di ottenere un visto per vacanze-lavoro della durata di sei mesi (per informazioni relative al visto "vacanza-lavoro" rivolgersi direttamente all'Ambasciata d'Australia a Roma o al Consolato Generale d'Australia a Milano).


Dormire

Sia gli hotel che le sistemazioni economiche come ostelli e backpakcers si trovano praticamente ovunque. Ogni cittadina è dotata di un efficiente tourist office che vi potrà aiutare, in alta stagione nei luoghi affollati è meglio prenotare, per il resto non è necessario.

I backpakcers sono degli ostelli particolarmente rustici spesso più tolleranti su orari e costumi di quanto non siano gli ostelli del YHA.

I campeggi sono praticamente assenti nelle città, mentre sono la sistemazione più diffusa nei parchi nazionali. Al di fuori delle aree urbane il campeggio libero è concesso a meno che non siano presenti avvisi con divieti o limitazioni in tal senso. ---> indietro


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Meteo Campania

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

Bienvenue en Miles Gris di Stefania Serrapica
IMAGE In uscita il 29 Settembre il primo romanzo di una trilogia fantasy edito da Edizioni...

Viaggi

Irlanda - Alla scoperta dell'isola magica
IMAGE Una terra magica di castelli e scogliere, di musica e buona birra, di spiagge bianche e...

Storia

25 settembre 1789 - Approvata la Costituzione americana
IMAGE Il 25 settembre 1789 la Carta dei diritti degli Stati Uniti viene approvata dal...

Cinema

''La guerra dei cafoni'' nella sale dal 27 aprile
IMAGE A Torrematta, territorio selvaggio e sconfinato in cui non vi è traccia di adulti, ogni...

Week End

Il Castello di Spessa svela i suoi segreti
IMAGE Il Castello di Spessa di Capriva del Friuli, il magnifico maniero che ebbe tra i suoi...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"