CRONACA DI NOLA

La grande vetrina nazionale dell’ Autocad Olympics-2017

A Lorenzo Storai, Angelo Astengo e Cesare Bolla la palma del successo. Rappresenteranno gli istituti tecnici superiori italiani alle finali europee.

Una bella e interessante esperienza di vita , per i circa cento giovani che hanno partecipato alla fase finale del Cad Olympics italiano, edizione 2017; giovani, che frequentano gli Istituti tecnici superiori con gli indirizzi specialistici per Costruzione-Ambiente-Territorio ( già funzionali alla formazione di geometri), per l’Elettronica ( già operativi per la formazione di periti industriali) e per la Meccanica e Meccanotronica ( già attivi con gli Ipsia per la formazione d’ Assistenza e Manutenzione meccanica), che hanno superato le griglie selettive interne d’Istituto e quelle di ambito regionale, per approdare a Nola, ospiti dell’Istituto “Masullo-Theti” che ha curato al meglio i dettagli organizzativi e logistici della manifestazione, per la prima volta indetta in Campania. Un’importante e qualificata competizione - giunta alla sedicesima edizione- ideata e promossa dall’Istituto tecnologico ed economico del territorio “Felice e Gregorio Fontana” di Rovereto, per diffondere le valenze dei linguaggi dell’intelligenza artificiale, con l’obiettivo mirato sull’utilizzo dei supporti informatici nell’elaborazione dei disegni per le progettazioni architettoniche, per i rilievi civili, oltre che nel disegno meccanico e parametrico, nel computo metrico e nel disegno di schemi elettrici e via seguendo.

            Al centro della prova, la riproduzione in software di uno dei più interessanti mosaici, il cui panneggio costituisce una delle peculiarità di maggiore valenza attrattiva della monumentalità architettonica e artistica del Duomo di Salerno, certamente tra i più rappresentativi modelli d’edilizia sacra in Europa. Due i parametri da osservare per superare la prova di concorso: la massima precisione possibile nella riproduzione dei tratti distintivi del mosaico proposto e la brevità temporale nell’esecuzione dell’elaborato. Due parametri pienamente osservati da Lorenzo Storai, che segue i corsi di Costruzione-Ambiente-Territorio nell’Istituto tecnico “Gramsci-Keynes”, a Prato; la seconda e terza posizione di graduatoria era assegnata ad Angelo Astengo e Cesare Bolla, che frequentano ,rispettivamente i corsi-Cat e di Meccanica e di Meccanotronica dell’Istituto tecnico di Cairo Montenotte. Un giudizio di merito, che ha premiato i tre giovani, alla prese anche con gli esami di Maturità del prossimo giugno, con l’unanimità di valutazione, espressa dalla Commissione giudicante, presieduta dal professore Luigi Ugolino e formata dai docenti Franco Cammerotti, Andrea Vinante, Calogero Infantolino e Maria José Mereiu. Il team, formato da Storai, Astengo e Bolla, rappresenterà gli Istituti tecnici italiani nel Cad Olympics per la finale europea, in programma nell’Itet “Fontana”, a Rovereto, a fine mese.

     La manifestazione, “nata” nel cuore del Trentino, é in crescita costante di anno in anno, per i livelli qualitativi di partecipazione. E’ in particolare una interessante opportunità, che fa incontrare i giovani di diverse realtà territoriali, sollecitandone le motivazioni ad ampliare i propri orizzonti di conoscenza e di competenza, nel segno della positività della sana emulazione nell’apprendimento e del leale confronto di idee, vero e unico lievito di crescita civile. E per le sue originali peculiarità il Cad Olympics si vale del riconoscimento ufficiale e del supporto del Ministero dell’istruzione, Università e Ricerca, in stretta sinergia con la Provincia autonoma di Trento.

            “Sono iniziative come quelle del Cad Olympics a rappresentare importanti e necessari momenti di crescita culturale e formazione, che permettono ai giovani di migliorare se stessi, per poter svolgere un ruolo attivo nel mondo del lavoro- ha affermato il Rettore della “Federico II”, Gaetano Manfredi. La società dell’innovazione, della comunicazione e della tecnologia é strutturata da dinamiche sempre più complesse e i giovani vanno posti in condizione di poterne intercettare le tante opportunità che offre, soprattutto se sanno coniugare l’ impegno di studio con il merito e la costanza”.

“Ospitando il Cad Olympics 2017- ha spiegato il sindaco Geremia Biancardi- la città conferma non solo il senso di ospitalità che è nelle sue corde di vita sociale, ma anche l’importanza del proprio Polo scolastico d’Istruzione superiore da sempre a servizio del territorio. Nola è città di giovani e per giovani -ha concluso- che sono ben consapevoli dell’importanza dello studio e della formazione culturale per la loro crescita personale e sociale”.

“C’è da essere pienamente soddisfatti per lo svolgimento e l’esito della manifestazione che si è articolata in tre giornate di permanenza in città, con visita anche ai siti archeologici di Pompei - ha affermato la professoressa Anna Maria Silvestro, dirigente del “Masullo-Theti”- dando ai giovani talenti in competizione la possibilità di confrontarsi e di esprimersi con impegno. Devo dire che per il successo dell’iniziativa notevole e forte è stato il coinvolgimento dei docenti dell’Istituto, così è stata di sicuro sostegno l’amministrazione comunale, che ha interpretato il valore della manifestazione e il suo significato per la città. Una condivisione, di cui si sono resi partecipi anche imprenditori e vari sponsor. Un’affermazione per la città, per le Istituzioni scolastiche e civili, per i giovani”.


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

''Medea ed altre poesie'' di Biancagiuliana Pepe
IMAGE "Medea ed altre poesie" è la mia prima raccolta: un miscuglio di sentimenti...

Viaggi

Verso Santiago - Epilogo del mio Cammino
IMAGE Il Cammino mi ha insegnato la sua più grande lezione quando è finito, quando ho...

Storia

31 ottobre 1517 - Le 95 tesi di Martin Lutero
IMAGE Il 31 ottobre del 1517 è la data in cui compaiono nella cittadina di Wittenberg le 95...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Palium Sancti Martini - Atmosfere medievali del 1109
IMAGE Dal quinto secolo ad oggi rivive il culto di San Martino, patrono di Monteforte Irpino,...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"