Cronaca

Tutto pronto per il XXVIII Festival delle Torri

Si terrà dal 3 al 5  agosto, con esibizioni dei gruppi partecipanti in Piazza Vittorio Emanuele III,dalle  ore 21.00  ed il 6 agosto con la “Giornata dell’incontro tra i popoli” il “XXVIII Festival delle Torri” a Cava de’ Tirreni.

Si terrà dal 3 al 5  agosto, con esibizioni dei gruppi partecipanti in Piazza Vittorio Emanuele III,dalle  ore 21.00  ed il 6 agosto con la “Giornata dell’incontro tra i popoli” il “XXVIII Festival delle Torri” a Cava de’ Tirreni. Il Festival delle Torri si svolge ogni anno in osservanza della Convenzione UNESCO per la Protezione e la Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali, promuove la consapevolezza del valore delle diversità culturali, favorisce l'incontro tra le diverse tradizioni folkloristiche e pone al vertice la considerazione dei princìpi e delle espressioni di dialogo fra popoli.

Il Festival delle Torri riafferma dunque il legame tra cultura, sviluppo e dialogo, per garantire la pace nel mondo e un'armoniosa convivenza tra i popoli. Ulteriore finalità del Festival è quello di incoraggiare un dialogo multietnico, attraverso scambi culturali e rispetto reciproco tra i popoli, grazie ad un'attenta contemplazione del "tema della Pace". In linea con le finalità dell’UNESCO, l'evento considera l’Educazione un diritto umano fondamentale, la cui tutela è di primaria importanza per perseguire la  missione di pace. Attraverso un adeguato percorso educativo sarà dunque possibile debellare la povertà, favorire lo sviluppo sostenibile e facilitare il dialogo interculturale, incentivando lo sviluppo di sistemi pedagogici inclusivi. Il programma delle tre serate, presentate da Manuela Pannullo ed Antonio Di Giovanni, prevede:


•    giovedi 3 agosto “Musica e folklore dalla Georgia -Insieme per la Torre della Pace”,
•    venerdi 4 agosto ” Musica e folklore dal Cile- Insieme per la Torre della Pace”,
•    sabato 5 agosto, invece, la serata conclusiva in cui si esibiranno tutti i gruppi partecipanti “ Musica, danza e folklore dal mondo- il Festival per lo Sviluppo Sostenibile” . Tutti gli spettacoli si terranno in Piazza Vittorio Emanuele III,con inizio alle  ore 21.00.
•    Domenica 6 agosto, invece,”Giornata dell'incontro tra i popoli” ,che si terrà presso Cattedrale di S. Maria della Visitazione con una S. Messa solenne di ringraziamento con Musica e canti religiosi da Cile e Georgia,che si svolgerà alle ore 12.00.Alla fine della messa uno  scambio dei doni tra le delegazioni.

Le nazioni partecipanti quest’anno sono 5 : BALLET FOLCLORICO DE CHILE  di Santiago de Chile (Cile)- ENSEMBLE GEORGIAN FOLKLORE -TBLISI (GEORGIA)- Gruppo FolclóricoVallarta Azteca-PUERTO VALLARTA (MESSICO), Ingcindzezi Cultural Group- Nelspruit (Sudafrica), Sbandieratori Cavensi –Cava de’ Tirreni .Il programma include, quest’anno, diciassette obiettivi (Sustainable Development Goals - SDGs) per uno sviluppo sostenibile globale entro il 2030. Infatti al summit dell’ONU, tenutosi a New York il 25 Settembre 2015, più di 150 leader provenienti da tutto il mondo si sono riuniti per adottare la nuova Agenda per lo sviluppo sostenibile (2030 Agenda for Sustainable Development). L'ONU, attraverso il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo – UNDP, si impegna a supportare i governi di tutto il mondo verso questo grande obiettivo comune che vede coinvolti tutti i Paesi, nessuno escluso, nella sostenibilità economica, sociale e ambientale, e che i leader mondiali non possono assolutamente ignorare per migliorare il mondo.


Il Festival delle Torri si arricchisce, quindi , quest’anno del patrocinio dei diciassette Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. A tal fine, gli Sbandieratori Cavensi realizzeranno diciotto bandiere, in collaborazione con il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (U.N.R.I.C.). Diciassette bandiere recheranno i loghi degli obiettivi, ed una bandiera il logo del programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo. Quest’anno gli Sbandieratori Cavensi hanno previsto la realizzazione di uno spettacolo che aprirà la ventottesima e le successive edizioni del Festival delle Torri. A conferma dell’elemento globale del programma, gli Sbandieratori Cavensi riproporranno lo spettacolo in varie città nel mondo, in occasione di particolari appuntamenti di promozione degli SDGs. (Sustainable Development Goals) Gli Sbandieratori Cavensi aderiscono così a quello che è un programma esteso al mondo, da realizzare insieme, verso un obiettivo comune.

Durante la settimana dedicata al Festival, tutti gli uffici pubblici, le scuole, gli enti ecclesiastici e i centri di aggregazione del territorio di Cava de’ Tirreni, saranno invitati dall’Ente Sbandieratori Cavensi ad esporre una bandiera che recherà sia il logo del programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo che quello del Festival delle Torri, bandiera che verrà consegnata dall’ente stesso. Inoltre l’Ente Sbandieratori Cavensi allestirà  il centro storico, gli accessi, le principali vie e piazze del centro cittadino, con bandiere, tabelloni, e materiale teso a promuovere gli  Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile.

Il XXVIII Festival delle Torri è realizzato in collaborazione con  SEZIONE CIOFF® ITALIA e con il patrocinio della Città di Cava de' Tirreni ,”Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile”- Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Regione Campania- Assessorato allo sviluppo e alla promozione del turismo-, Provincia di Salerno, AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO, EPT Salerno, Azienda Autonoma di soggiorno e turismo di Cava de' Tirreni ,”Matera 2019-Capitale Europea della cultura”. ASSOCIAZIONE GIORNALISTI CAVA - COSTA D'AMALFI” Lucio Barone”.

Durante il Festival delle Torri sarà assegnato il Premio Torre della Pace, premio rivolto a persone o associazioni che si siano impegnate a promuovere nel mondo la pace e il dialogo tra i popoli. Il premio è stato assegnato nel corso degli anni all'Alto Commissariato dell'ONU per i rifugiati, vincitore anche di due Nobel per la pace, all'ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari, al Presidente della sezione italiana di Pax Christi International “Don Tonino Bello", agli insegnanti dei quattro circoli didattici cittadini, al Comitato Provinciale UNICEF di Salerno e alla Fondazione Rita Levi Montalcini ONLUS.


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

"L'Arcisenso" di Aldo Masullo
IMAGE "L'Arcisenso. Dialettica della solitudine" di Aldo Masullo (Quodlibet edizioni) sarà...

Viaggi

Verso Santiago - Epilogo del mio Cammino
IMAGE Il Cammino mi ha insegnato la sua più grande lezione quando è finito, quando ho...

Storia

31 ottobre 1517 - Le 95 tesi di Martin Lutero
IMAGE Il 31 ottobre del 1517 è la data in cui compaiono nella cittadina di Wittenberg le 95...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Taurasi Vendemmia - Domani al via l'evento dedicato al Taurasi
IMAGE Al via domani (venerdì 11 maggio) "Taurasi Vendemmia", evento dedicato al Taurasi...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"