Cronaca

Il cammino delle falesie preistoriche

E' stato presentato, a Marina di Camerota, "Il cammino delle falesie preistoriche", progetto promosso dall'associazione Identità Mediterranee e Europelife e vincitore del bando "Giovani no-profit per il patrimonio" della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il progetto nasce con lo scopo di valorizzare i siti paletnologici, patrimonio UNESCO, presenti a Marina di Camerota, luoghi che hanno visto coabitare l'uomo di Neanderthal e l'homo Sapiens e che, per la loro varietà di rinvenimenti provenienti da varie epoche, ci danno modo di ricostruire un quadro completo della storia dell'evoluzione dell'uomo.

Dopo la presentazione di sabato scorso, i ragazzi partecipanti al progetto hanno accolto oggi, all'interno della grotta della Cala, sito patrimonio dell'UNESCO, una delegazione formata da parte dell'amministrazione del Comune di Camerota (capitanata dal sindaco Mariolino Scarpitta e dall'assessore alla cultura Teresa Esposito) e altri invitati.

I ragazzi, coadiuvati dall'architetto Carla Maurano (responsabile del progetto), hanno per la prima volta accompagnato il pubblico all'interno della grotta in un tragitto mnemonico che li ha catapultati direttamente nella preistoria.

I partecipanti hanno così potuto assistere a una visita guidata che, allo studio della grotta dal punto di vista geologico e ambientale, ha saputo unire una dettagliata ricostruzione relativa agli usi e costumi degli uomini preistorici i quali, per millenni, hanno abitato grotta della Cala e buona parte delle grotte di tutto il comprensorio del Basso Cilento.

Dopo una breve introduzione sul progetto e sulla scoperta della grotta (e sull'inizio degli scavi e degli studi da parte delle università di Firenze e Siena), i partecipanti sono stati introdotti agli stili di vita di Neanderthal e Sapiens, le due specie di ominidi che hanno abitato e coabitato in questa zona per millenni: sono state illustrate curiosità legate alle loro abitudini alimentari, gli animali che vivevano la zona (dai più comuni gatti selvatici fino a giaguari, elefanti e rinoceronti), l'evoluzione delle specie legate ai cambiamenti climatico-ambientali e tanto altro.

Di particolare interesse la spiegazione/dimostrazione dell'accensione del fuoco, sia con le pietre focaie che con l'archetto (i "famosi" legnetti da strofinare fra di loro, in modo da creare una fiammella).

A breve saranno annunciati gli orari di apertura della grotta della Cala al pubblico.


© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

"L'Arcisenso" di Aldo Masullo
IMAGE "L'Arcisenso. Dialettica della solitudine" di Aldo Masullo (Quodlibet edizioni) sarà...

Viaggi

Verso Santiago - Epilogo del mio Cammino
IMAGE Il Cammino mi ha insegnato la sua più grande lezione quando è finito, quando ho...

Storia

31 ottobre 1517 - Le 95 tesi di Martin Lutero
IMAGE Il 31 ottobre del 1517 è la data in cui compaiono nella cittadina di Wittenberg le 95...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Taurasi Vendemmia - Domani al via l'evento dedicato al Taurasi
IMAGE Al via domani (venerdì 11 maggio) "Taurasi Vendemmia", evento dedicato al Taurasi...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"