Storia

27 dicembre 1918 - La sollevazione della Grande Polonia

grande polonia

La sollevazione della Grande Polonia del 1918-19 è stata un'insurrezione militare dei polacchi della Grande Polonia contro la Germania, la Prussia e il filo-tedesco Regno di Polonia. La scintilla che innescò la rivolta non è ben nota, ma alcune fonti indicano il discorso pubblico del 27 dicembre 1918 di Ignacy Paderewski, un famoso pianista polacco e le conseguenti contromisure tedesche (è ancora in discussione se le ostilità furono aperte dai polacchi o dai tedeschi).

I polacchi avevano messo in atto seri preparativi per una sollevazione sin dall'abdicazione del Kaiser Guglielmo II del 9 novembre 1918, che segnò la fine della monarchia tedesca e la sua sostituzione con la Repubblica di Weimar. A poche ore dal discorso di Paderewski, i cittadini polacchi di Poznań e di altre località iniziarono una rivolta contro la Germania. Le forze rivoltose consistevano in membri della sezione prussiana della Polska Organizacja Wojskowa (organizzazione militare polacca), che iniziarono a formare la Straż Obywatelska (Guardia dei Cittadini), più tardi rinominata Straż Ludowa (Guardia del Popolo), e molti volontari per lo più veterani della prima guerra mondiale. L'organo direttivo era il Naczelna Rada Ludowa (Alto consiglio del popolo).

All'inizio alcuni esponenti del consiglio furono contro la sollevazione, ma la sostennero qualche giorno più tardi, ufficiosamente il 3 gennaio 1919 e ufficialmente l'8 e 9 gennaio 1919. I comandanti militari furono: il capitano Stanisław Taczak (promosso in seguito maggiore) comandante temporaneo dal 28 dicembre 1918 all'8 gennaio 1919 e più tardi il generale Józef Dowbor-Muśnicki. La rivolta poté sfruttare un fortuito tempismo, dato che tra l'ottobre del 1918 e i primi mesi del 1919 la Germania era stata indebolita da conflitti interni con soldati e marinai che si erano ribellati alla monarchia e ai suoi generali più falchi. Demoralizzata dalla firma dell'armistizio dell'11 novembre 1918, la Germania si ritrovò invischiata nella rivoluzione di novembre. Per il 15 gennaio 1919, le forze polacche ribelli riuscirono a ottenere il controllo della maggior parte della Provincia di Posen, ingaggiando duri combattimenti con le regolari, ma demoralizzate, truppe dell'esercito tedesco e quelle dei Grenzschutz fino al cessate il fuoco del 16 febbraio in cui la delegazione francese costrinse la Germania e le altre nazioni a riconoscere l'esercito della Grande Polonia come una forza alleata. L'Alto Comando di Poznań fu assoggettato al governo di Varsavia il 25 maggio 1919. Il destino dei territori della Grande Polonia fu incluso nel trattato di Versailles. 



© Tutti i diritti riservati


 



NOTIZIE ED ARGOMENTI CORRELATI

 

 

Share Button

IDEA TV

CanaliWeb

Meteo Campania

Fotogallery

Cucina

I tortiglioni con melanzane grigliate e pomodori secchi
IMAGE Lavate le melanzane, privatele del calice verde e tagliatele a fette sottili. Mettetele...

Libri

''Medea ed altre poesie'' di Biancagiuliana Pepe
IMAGE "Medea ed altre poesie" è la mia prima raccolta: un miscuglio di sentimenti...

Viaggi

Verso Santiago - Epilogo del mio Cammino
IMAGE Il Cammino mi ha insegnato la sua più grande lezione quando è finito, quando ho...

Storia

31 ottobre 1517 - Le 95 tesi di Martin Lutero
IMAGE Il 31 ottobre del 1517 è la data in cui compaiono nella cittadina di Wittenberg le 95...

Cinema

Natale da Chef, il nuovo colpo di Making of Salerno
IMAGE E’ un colpo da novanta quello messo a segno da Making of Salerno, che da anni si occupa...

Week End

Palium Sancti Martini - Atmosfere medievali del 1109
IMAGE Dal quinto secolo ad oggi rivive il culto di San Martino, patrono di Monteforte Irpino,...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su "Più informazioni"