Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)

Angri - Concluso il corso per "Commissari dell'Ospitalità"

Domani 19 ottobre alle ore 19, presso la Casa del Cittadino, il sindaco Cosimo Ferraioli consegnerà gli attestati di fine corso a 12 “Commissari dell’Ospitalità”.

Comunicato stampa


A seguito del protocollo d’intesa sottoscritto con il “Centro Ricerca Sperimentale in Economia e Servizi Sociali” di Nocera Inferiore, è stato completato il corso di 162 ore, destinato ai residenti angresi, per la formazione gratuita di “Commissari per l’ospitalita`”. Lezioni teoriche che si sono svolte  presso la Cittadella della Carita`, sita in via Adriana ad Angri, mentre tante sono state le “escursioni” sul territorio, per vivere da vicino i monumenti e l’arte presente in città. Il corso di formazione certificherà la figura dei Commissari che potranno accogliere i visitatori, guidandoli in un racconto d’arte e di storia, che accompagnerà i turisti in un fantastico viaggio nel tempo. Preziosa sarà la collaborazione con l’ Universita` di Salerno, grazie al protocollo di intesa che e` stato sottoscritto con l’Ateneo di Fisciano, Dipartimento di Informatica, che coordina il progetto Horizon 2020 “Route-To-Pa” e punta a stimolare le comunita` locali e le Pubbliche Amministrazioni a co-creare e rendere disponibili Open Data sui Beni Culturali e sulle risorse territoriali, in modo da fornire dati a supporto del patrimonio culturale regionale.  Il sindaco Cosimo Ferraioli ha dichiarato:

“Ho offerto una possibilita` di alta formazione per giovani disoccupati angresi, che attraverso i beni culturali, potranno sviluppare una futura opportunita` lavorativa. Ho aderito con entusiasmo all’iniziativa dell’assessore alla Cultura Giuseppe D’Ambrosio e del Centro Ricerca Sperimentale in Economia e Servizi Sociali, presieduto da Raffaele Palumbo, che oltre ad organizzare in maniera gratuita il programma didattico, ha proposto un interessante protocollo di intesa con l’Universita` di Salerno, per la creazione e l’utilizzo degli Open Data in relazione ai beni culturali della nostra citta`. A tutti coloro che hanno completato il percorso di formazione, auguro di essere fieri testimoni della nostra storia”.