Angri sconfitto. La coppa al Marcianise

Aggiornato il: 22 mar 2019


La corsa dell’Angri si ferma ad un passo dalla gloria. I grigiorossi cadono nella finale della prima edizione della Coppa Italia Promozione sotto i colpi del Marcianise. Risultato bugiardo il 3-0 finale, in una gara decisa dagli episodi, con gli uomini di Gargiulo a fare la partita e con i casertani più abili a sfruttare le poche occasioni avute. Davanti ad un folto pubblico, i circa 150 venuti da Marcianise e i quasi 600 provenienti da Angri, al “Vallefuoco” di Mugnano è andato in scena un bello spettacolo, tra due squadre ai vertici del campionato e pronte a fare il salto in Eccellenza.

Dopo 50 secondi l’Angri sfiora il vantaggio con il colpo di testa di Barone che sfiora l’incrocio. Dopo pochi minuti Parente colpisce alla testa Calabrese in uscita bassa. L’estremo grigiorosso prova a rimanere in campo ma dopo qualche minuto non ce la fa. Doppio cambio obbligatorio per Gargiulo con De Luca e Volpe che sostituiscono Calabrese e Marino. Il nuovo assetto dell’Angri favorisce le sortite offensive di Izzo sulla destra che reclama un rigore per atterramento subito da parte di Montuori ma per l’arbitro è tutto regolare. L’Angri si scuote e ci prova per due volte con Nunziata da fuori area senza creare problemi. Al 36’ il Marcianise passa. E’ sempre Izzo che scatta alle spalle di Montuori ed in diagonale batte De Luca. Lo svantaggio non disunisce i grigiorossi che al 40’ trovano il pari con Tarallo sotto misura ma la rete è annullata per fuorigioco. Passano due minuti ed il Marcianise raddoppia. Ancora Izzo dalla destra serve al centro Parente che a porta vuota ha vita facile a concludere. I grigiorossi protestano per un fallo di mano che ha dato il via all’azione del gol. Un’irregolarità evidente che ha condizionato la gara, dando il doppio vantaggio ai casertani.


Nella ripresa, l’Angri scende decisa a riaprire il match e dopo soli 60 secondi va vicina ad accorciare le distanze. Cross dalla sinistra di Manco per la testa di Tarallo che indirizza all’incrocio sfiorando il palo. Il Marcianise si difende e la pressione dei grigiorossi aumenta. Nunziata dal limite calcia alto. Ci prova capitan Loreto di testa ma Mormile blocca.

I grigiorossi recriminano un calcio di rigore per due volte per atterramento di Tarallo, con il secondo apparentemente netto ma l'arbitro lascia correre in entrambe le occasioni.

L’Angri domina e in due minuti sfiora per tre volte il gol. Cross dalla destra per D’Andrea che calcia sul primo palo ma la conclusione è deviata in angolo. Dall’angolo Minauda calcia direttamente verso la porta con l’attento Mormile a smanacciare di nuovo in corner. Stavolta Minauda crossa al centro trovando la testa di Loreto ma Mormile vola e toglie la palla da sotto la traversa. Nell’unica vera occasione il Marcianise, all’85’, chiude la gara con Maietta che supero uno stanco Montuori e calcia sul palo più lontano per la festa biancoblu. La gara ormai è chiusa ma l’Angri continua a spingere con orgoglio. Barone calcia dai 25 metri con palla che va verso l’incrocio ma Mormile è in giornata e devia in angolo. Nel recupero ancora un gol annullato ai grigiorossi per fuorigioco di D’Antonio che dal limite butta giù la porta ma a gioco ormai fermo.


Al termine della gara il Marcianise festeggia ed alza la prima coppa del torneo. Applausi del pubblico angrese ai suoi ragazzi per una gara giocata dal primo all’ultimo minuto, alla rincorsa del risultato e della vittoria.

Salvatore Ruggiero

Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)