Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)

Decò capolista supera Roma

La Decò si conferma capolista del campionato soffrendo contro una IUL Roma che ha ribadito il suo attuale stato di forma fisica e mentale.

Comunicato stampa



I casertani hanno dovuto fare a meno di Dip, fermato da un problema di natura muscolare, ed hanno avuto Bottioni e Petrucci in imperfette condizioni fisiche. Il play è stato fermo in settimana risentendo del colpo accusato domenica scorsa a Napoli, mentre Petrucci ha accusato in allenamento una distorsione alla caviglia ed è stato recuperato all’ultimo momento.  In queste condizioni per i bianconeri è diventato più difficile, anche perché c’è stato un avvio “glaciale” tanto che il primo canestro, ad opera di Sergio, è arrivato dopo 3’48”. Di tanto ne ha profittato la IUL per portarsi sul 10-2 dopo poco più di 5’ di gioco.  Un’azione da 3 punti di Ciribeni ed un successivo tiro dalla distanza di Galipò hanno ridotto lo svantaggio (8-12), ma i bianconeri hanno trovato difficoltà nel tiro dalla distanza e non hanno messo in mostra la consueta aggressività in difesa con la solita aggressività per cui il quintetto capitolino ha potuto  continuare a guidare nel punteggio (22-13) prima che Petrucci dalla linea della carità e Rinaldi dai 6.25 riuscissero a riportare Caserta a -4 (18-22) alla fine del primo periodo. L’avvio del secondo quarto non è stato molto diverso con Roma che ha continuato a trovare buoni tiri in attacco raggiungendo la doppia cifra di vantaggio dopo 2’05” (29-19). Nel momento di maggiore difficoltà, la Decò ha avuto il merito di non lasciar scappare gli avversari. E con un parziale di 9-3 si è riportata a contatto dei romani (28-32). Il pareggio è arrivato ad 1’31” dalla fine con un’entrata di Ciribeni, ma  sono stati ancora Maresca e compagni a riprendere il comando delle operazioni con un 5-0, ridotto ad un solo possesso di distanza da una tripla di Hassan sulla sirena (39-41). Al rientro in campo sono stati sufficienti due minuti alla Decò per operare il sorpasso: un’entrata di Bottioni ed una successiva tripla di Rinaldi hanno portato i bianconeri sul 47-43. Una tripla di Maresca replicata da Lestini hanno ridato il vantaggio  ai capitolini (49-47 a 3’31” dalla fine) ed il successivo fallo tecnico fischiato ad Hassan è stato sfruttato dai romani con il solo tiro libero di Maresca. La gara è proseguita con un alternarsi nel punteggio da parte delle due squadre, ed è stato rotto sulla sirena da Lestini che ha consentito alla IUL di chiudere in vantaggio il terzo periodo (55-53).  L’inizio dell’ultimo periodo è stato tutto per i romani che sono riuscita riprendere 7 punti di vantaggio (60-53). Caserta si è avvicinata con una tripla di Ciribeni, ma è stato ancora Lestini a tenere davanti i suoi con un altro tiro dalla distanza. Ancora Ciirbeni ha ridotto il gap ad un solo possesso, prima di operare il sorpasso con una tripla a poco più di 3’ dalla fine (67-66); vantaggio ampliato subito dopo da Bottioni in entrata. Ancora Ciribeni dalla lunetta non ha sbagliato e per la Decò è arrivato il massimo vantaggio (71-66) prima del 2/2 dalla linea della carità di Lestini (68-71 ). Anche Bottioni è stato preciso dalla linea della carità ed ha ristabilito il doppio possesso di vantaggio per i suoi colori.  Roma ha perso palla in attacco e la tripla di Hassan ha mandato  i titoli di corda (76-70).

Decò Caserta: Galipò 10, Iavazzi ne, Dip ne, Petrucci 23, Ciribeni 19, Bottioni 10, Rinaldi 6, Aldi ne, Hassan 17, Sergio 12, Barnaba ne, Mataluna ne. Allenatore: Oldoini IUL Roma: Algeri 9, Corsi ne, Gall A.i, Dalsasso, Maresca 15, Galli L. 4, Ricciardi, Sperduto 3, Padovani, Cecchetti 20, Sforza, Lestini 19. Allenatore: Sabatino Arbitri: Guarino di Campobasso e Napolitano di Quarto di Napoli Uscito per 5 falli: Galli L. Decò Caserta: tiri da 2 13/26 (50%), da 3 11/39 (28%), liberi 17/19 (89%), rimbalzi 34 di cui 10 offensivi IUL Roma: tiri da 2 20/36 (56%), da 3 7/23 (30%), liberi 9/13 (69%), rimbalzi 38 di cui 6 offensivi