Festival della Costituzione. A Scafati la prima edizione.

Un festival per diffondere la conoscenza della Carta costituzionale nei giovani e nelle famiglie, stimolando i ragazzi delle scuole elementari, attraverso l’uso di un linguaggio idoneo e del gioco, alla conoscenza dei principi costituzionali.

Enzo Ruggiero


E’ l’iniziativa voluta dall’associazione “Insieme per fare meglio” del presidente Giuseppe Maresca, in sinergia con la parrocchia di Santa Maria delle Grazie e del parroco don Antonio Federico, che si svolgerà sabato 1 e domenica 2 giugno. Nel prossimo fine settimana, Scafati si prepara a lanciare l’idea di un festival che vuole essere solo l’inizio di una futura crescita a livello nazionale. Nel progetto sono coinvolte le classi quinte delle scuole “Ferdinando II”, ”Alberto Manzi”, il plesso San Pietro e Badia, mentre una rappresentanza di trenta bambini della scuola dell’infanzia del Secondo Circolo, aprirà il festival cantando per intero l’Inno di Mameli. La manifestazione si svolgerà nei locali della Defiap, sita in via Casciello, ed è patrocinata dalla Regione Campania, dai Lions e dalla Fondazione Bonelli. “Si tratta di un festival della Costituzione Italiana nato per i bambini delle scuole elementari, che saranno i protagonisti di una rinascita della legalità attraverso i principi cardine della Costituzione, da conoscere e diffondere. Io definisco l'Italia, continua il presidente Giuseppe Maresca, come un bel giardino dove dentro ci sono dei fiori meravigliosi come la libertà, la legalità, la partecipazione, i diritti e i doveri, la giustizia. Ai bordi di questa Italia c'è una siepe che è la Costituzione. Chi sta dentro e rispetta le regole sente il profumo di questi fiori, chi non la rispetta resta fuori”. L'apertura del festival è affidata alla Fanfara dei Bersaglieri, che dopo la deposizione di una corona d’alloro al monumento dei caduti, sfilerà per le vie della città mentre sabato sera concluderà la sua esibizione con un concerto in piazza Trento. Nella chiesa di Santa Maria delle Grazie si celebrerà una Santa Messa in memoria dei martiri della libertà, con la benedizione di un drappo che raffigurerà, in un disegno, la Costituzione italiana. Tra i premi anche una medaglia messa a disposizione dalla presidenza della Camera dei Deputati e quello relativo al simbolo dell’associazione “Insieme per fare meglio". Per il parroco don Antonio Federico la solidarietà e la fraternità universale, è stata la spinta che ha portato la comunità parrocchiale ad essere coinvolta in un approfondimento della storia italiana. “Si tratta di un'iniziativa che riguarda i nostri ragazzi che crescono nell'ambito scolastico e nell'ambito della comunità del nostro oratorio, commenta don Antonio Federico, per dare un respiro di umanità e di socialità, dove poter costruire le nuove generazioni. Bisogna affondare le radici su alcuni valori che fanno parte della storia e della cultura del nostro tempo. La Carta Costituzionale, conclude il parroco, sintetizza in pieno tutta questa bellezza di valori, che devono essere sempre la base della formazione delle future generazioni”.

Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)