Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)

Innovazione: smart home e device wearable


I passi in avanti della tecnologia moderna stanno aprendo nuove frontiere di comunicazione, che non è solamente quella interpersonale. Queste nuove tecnologie, applicate a strumenti, permettono di rendere il mondo che ci circonda ancora più “smart”, ovvero più versatile ed user-friendly. Nuovi dispositivi programmabili al servizio dell’uomo per migliorare la sua giornata.

E’ il caso della smart home, un nuovo modo di concepire la propria abitazione. Attraverso sensori e strumenti di ultima generazione, la casa può diventare totalmente programmabile: regolazione delle luci, monitoraggio della temperatura, videosorveglianza e gestione degli elettrodomestici sono solo alcune delle funzionalità che la domotica (ovvero l’informatica e l’elettronica applicata alla gestione dell’abitazione) permette di fare.

Ovviamente tutti gli oggetti che saranno in casa, per funzionare in maniera smart, dovranno essere connessi alla rete. Tali tecnologie, infatti, sono basate sui protocolli wireless, ovvero un tipo di comunicazione senza cavi.

Il Bluetooth è sicuramente una di queste connessioni: è uno standard per la trasmissione dei dati che utilizza una frequenza radio sicura a corto raggio e connette fino a 8 dispositivi tra loro. La banda di frequenza utilizzata è intorno ai 2,4 GHZ. I dispositivi ad esso collegati, comunicano per definire server e client (MASTER-SLAVE) creando un PAN, Personal Area Network. La velocità di trasmissione arriva fino a 3 MBPS.

Per gli ambienti Indoor, invece è stato sviluppato il Bluetooth Low Energy (BLE), ovvero un tipo di connessione bluetooth a basso consumo energetico molto utile per la navigazione all’interno degli edifici.

All’interno di una smart-home, è molto utilizzata la connessione di tipo WIFI DIRECT (WIFI P2P). Essa facilita il dialogo tra diversi device della smart home e permette a due o più dispositivi di connettersi tra loro senza usare un punto di accesso wireless. E’ la tecnologia alla base dello Screen Mirroring che permette l’immediatezza della connessione tra due dispositivi di qualsiasi tipo.

In tal modo viene a crearsi, all’interno delle nostre case, una vera e propria rete di oggetti connessi a completa disposizione e funzionalità degli utenti. E’ ovvio che, di controparte, vi è la necessità di garantire l’adeguata sicurezza ad un sistema così avanzato, in quanto si tratta di avere continuamente dispositivi connessi alla rete e quindi, hackerabili.

Le nuove tecnologie hanno portato anche alla creazione dei cosiddetti Device Wearable: smartwatch, watch phone, fitness band, dispositivi da polso che si collegano allo smartphone via WIFI o Bluetooth. Tali strumenti permettono di monitorare attività fisica, wellness. Negli ambienti di lavoro, li si stanno introducendo in sostituzione dei badge, mentre in ambiente domestico, essi sono in grado di comunicare anche con la smart home.

Salvatore Ruggiero