Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)

Olio, ricchezza di ieri e speranza di oggi

L’olio d’oliva, bene prezioso da promuovere e valorizzare: ne parleremo al museo di Paestum domenica 28 ottobre in occasione del Laboratorio del Gusto di Slow Food Cilento dal titolo “OLIO, RICCHEZZA DI IERI E SPERANZA DI OGGI.

Comunicato stampa


Racconteremo la storia di questo albero strano e contorto, pronto a sopravvivere al fuoco ed al gelo, eventi che non mancano nel corso della sua vita ultra centenaria.

Base per i profumi, per la luce, che dà sollievo al corpo provato dalle fatiche. Da sempre è il prodotto di un albero che ha segnato la nascita mitologica di Atene e che ha pervaso il nostro paesaggio e la nostra cultura. In questo periodo i frantoi lavorano alacremente, gli olivi regalano i loro piccoli frutti e donano profumi intensi.

Ascolteremo i nostri sensi, addolciti dallo stupendo regalo che il Mediterraneo rinnova da sempre: l’olio di oliva. Elemento base e onnipresente della dieta mediterranea ha tesori nascosti che impareremo a decifrare. Occhi, naso, gusto e tatto: attiveremo una legione sensoriale e percettiva per ricordarne le qualità.


Antonio Marrocco, esperto assaggiatore ed analista sensoriale, ci guiderà servendosi di quattro olii in degustazione: Salomone olio biologico dell'azienda agricola Pietro Eolo Florenzano, dalle colline di Albanella; per la DOP Colline Salernitane avremo il nuovo olio del Frantoio Torretta; per la DOP Cilento olio monovarietale di Salella del Frantoio Pietrabianca e, infine, un quarto olio... a sorpresa!

La partecipazione è prevista per gruppi per un massimo di 20 partecipanti.

Prenotazione obbligatoria entro le ore 12:00 di sabato 27 ottobre.

Orari: appuntamento alle ore 10:00 e alle ore 11:30 alla biglietteria del Museo.