Scafati supera la Treviglio

La prima vittoria casalinga della Givova Scafati coincide con la terza giornata del campionato di serie A2, durante la quale, nel girone ovest, la Remer Treviglio è stata superata 87-72 al PalaMangano.

Comunicato stampa



Il quintetto gialloblù è riuscito a vendicare la debacle interna dell’esordio contro Bergamo con una prestazione grintosa e di carattere, che è valsa altri due punti in classifica, dopo i primi conquistati a Legnano sette giorni prima. Senza due giocatori chiave, come Roberts e Frassineti (entrambi infortunati), la compagine ospite ha tenuto banco finché ha potuto, ovvero fino all’intervallo lungo, per poi crollare nella ripresa. Ma dal campo è comunque uscita a testa alta, onorando l’impegno fino in fondo. La formazione locale ha pigiato il piede sull’acceleratore nella seconda parte, mollando la presa solo a risultato praticamente acquisito, dopo aver raggiunto un buon margine di vantaggio. Cinque punti consecutivi di Tommasini battezzano positivamente la sfida dei padroni di casa (5-0 al 2’). La Remer reagisce subito, gioca di squadra, trova con D’Almeida il canestro del pareggio (9-9 al 5’) e con Olasewere quello del sorpasso (12-13 al 7’). I subentri di Contento, Romeo ed Ammannato non cambiano l’andazzo della sfida che resta in equilibrio (15-15 al 8’). Ma, nel finale, i padroni di casa riescono a recuperare qualche possesso e a trovare con maggiore lucidità la via del canestro, chiudendo avanti 28-20 la prima frazione. Coach Calvani prova a sorprendere l’avversario, alzando i centimetri del quintetto ed inserendo Sgobba da ala piccola, con Ammannato e Goodwin sotto le plance. Ma i bergamaschi rispondono per le rime, si dispongono a zona in difesa e in attacco trovano i canestri (bene Palumbo) che valgono prima il pareggio (30-30 al 14’) e poi il sorpasso (31-33 al 15’; 31-35 al 16’). L’allenatore gialloblù chiede time-out e prova a strigliare i suoi, facendo riposare Sgobba e alleggerendo il settore esterni. Thomas fa quel che può, ristabilisce da solo le distanze (37-37 al 17’) e poi, con l’ausilio di Ammannato, riporta avanti la Givova (39-37 al 18’), che riesce a raggiungere l’intervallo in vantaggio 43-41. Dopo una prima fase caratterizzata da botta e risposta da una parte e dall’altra, alla ripresa delle ostilità la truppa di casa prova ad aggredire in difesa e ad accelerare in attacco, trovando così un buon vantaggio (55-46 al 25’). Coach Vertemati ferma il cronometro, ma ciononostante Scafati conserva il pallino del gioco e, col trascorrere dei minuti, aumenta il proprio vantaggio, fino a chiudere avanti 65-50 il terzo periodo. L’ultimo quarto inizia sulla falsariga del precedente: Scafati continua a fare la voce grossa con personalità ed autorevolezza, raggiungendo, grazie alla vena realizzativa di Thomas, un vantaggio considerevole (73-50 al 31’). La partita è praticamente in ghiaccio, ma i gialloblù riescono a complicarsi la vita, facendo fatica a superare la dive a zona ospite e subendo l’iniziativa di Caroti e compagni, che iniziano a crivellare la retina dalla distanza con continuità, riducendo drasticamente il vantaggio (82-70 al 38’). Ma azzerare il copioso margine di vantaggio locale è praticamente impossibile, così la prima vittoria in casa arriva con il risultato finale di 87-72.

Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)