Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)

Scafati, trasferta a Roma contro la Leonis

Neanche il tempo di metabolizzare quanto accaduto nella gara infrasettimanale di Voghera contro la Bertram Tortona, che la Givova Scafati deve gettarsi a capofitto nel successivo impegno di campionato. Il calendario del girone ovest prevede un’altra insidiosa trasferta per gli uomini di patron Longobardi, attesi domani sera (sabato 27 ottobre, PalaPonteGrande di Ferentino, ore 19:00), nell’anticipo della quinta giornata, dalla Leonis Roma, che in classifica ha gli stessi punti dei gialloblù.

Comunicato stampa



Con l’organico al completo e soprattutto con grande determinazione e con una marcata volontà di dimenticare quanto prima l’ultima recente debacle, la Givova Scafati proverà a giocarsi tutte le armi a propria disposizione per piegare la resistenza del quintetto di casa e bissare in trasferta lo stesso risultato della seconda giornata di campionato. Non sarà però facile imporsi al cospetto della formazione allenata dall’esperto coach Fabio Corbani, che nella sua carriera ha molti anni di militanza nella seconda categoria nazionale. Il tecnico milanese dispone di un roster ampio e competitivo, che annovera atleti del calibro della guardia statunitense Zeisloft (16,8 punti di media), dell’ala grande Amici (14 punti e 5,8 assist di media), del centro Fall (13 punti e 10,3 rimbalzi di media), dell’ala centro statunitense Hollis (12,8 punti di media), dell’ala piccola dal trascorso scafatese Loschi, dell’esperto playmaker Piazza e del suo secondo Toure, oltre al veterano centro Infante e ai giovani Fanti (guardia) e Cicchetti (ala centro). Una rosa, quella capitolina, navigata, equilibrata e competitiva, in grado di disputare un campionato di prima fascia, che proverà a mettersi positivamente in mostra anche contro i gialloblù. Dichiarazione di coach Marco Calvani: «Siamo reduci da una partita in cui non abbiamo brillato: abbiamo disputato un terzo quarto negativo, che ha messo in luce fragilità mentali inaccettabili, perché, non appena gli avversari si sono resi pericolosi, abbiamo mollato mentalmente e ci siamo lasciati surclassare. E’ una mancanza grave, che non ci possiamo permettere. L’atteggiamento deve essere diverso in simili situazioni: alle difficoltà dobbiamo reagire, anziché calare le braccia. Consapevoli di ciò, ci prepariamo a questa seconda sfida in trasferta consecutiva contro la Leonis Roma, reduce dalla sconfitta nel derby contro la Virtus, sicuri che non sarà affatto facile imporsi, perché affronteremo una squadra dotata di due stranieri forti, come il tiratore Zeisloft ed il lungo Hollis, con quest’ultimo che ha avuto esperienze positive anche in massima serie. A loro si unisce poi un pacchetto di italiani forte, composto da atleti che hanno già dimostrato nella loro carriera di avere numeri importanti e affidabilità da vendere, come il playmaker Piazza, ad esempio, la cui pericolosità e capacità di mettere in ritmo la squadra non la scopriamo certo oggi. Nel complesso, l’Eurobasket è una squadra di qualità elevata, con grandi potenzialità, contro la quale mi aspetto dai miei ragazzi una prestazione eccellente, dove a fare la differenza sia soprattutto l’atteggiamento mentale». Arbitreranno l’incontro i signori Caforio Angelo di Brindisi, Martellosio Mattia Eugenio di Buccinasco (Mi) e Marton Marco di Conegliano (Tv).