Sport e socialità. Le Miniolimpiadi ad Angri hanno festeggiato la 18a edizione

Un’iniziativa che ha coinvolto quattro istituti scolastici cittadini.

Enzo Ruggiero


Allo stadio “Novi” si sono affrontati, in varie discipline, i ragazzi del Primo e Terzo Circolo, dell’Istituto Comprensivo “Smaldone” e dell’Istituto Paritario delle Suore Battistine. Circa 200 alunni sono stati coinvolti in prove di selezione che hanno portato alla giornata finale, sotto la supervisione del tecnici del Centro Sportivo Italiano. Le gare, strutturate in tre giorni, hanno visto i ragazzi cimentarsi in gare di Ciclismo, Calcetto, Minibasket, Salto in alto, Pallamano, Minivolley, Lancio del Voltex, Velocità 40 metri, Staffetta 4x40, Maratonina 150 mt. Prove sportive che sono culminate nella Staffetta della Fratellanza, una marcia unica per una festa di sport e di colori. “E’ da tutti risaputo, dichiara il dirigente scolastico Antonino Pastore, che le attività motorie e sportive sono una risorsa culturale, ampiamente riconosciuta dalla scienze dell’Educazione. Le Miniolimpiadi angresi hanno assunto un valore formativo, collegandosi alle altre discipline scolastiche. Esse hanno favorito, altresì, i processi di apprendimento e di maturazione della personalità, nonché, la socializzazione degli alunni. Il Coordinamento da me diretto, continua Pastore, organizza da 18 anni le Miniolimpiadi, attraverso un progetto mirato, i ragazzi partecipanti sono diventati sempre più responsabili, attivi ed equilibrati. Siamo sicuri, ha concluso Pastore, che anche negli anni a venire questo progetto, attraverso l’impegno dei docenti referenti, saprà porsi in prospettiva, come prevenzione al disagio giovanile”.

Ideavision Giornalismo Indipendente

Natura giuridica: Associazioni non riconosciute e comitati - Tipo attività: 949990 - Attività di altre organizzazioni associative NCA

Domicilio: via Starza, 31 84012 Angri (Sa)